Torna alla Home
  domenica 19 novembre 2017 ore: 01:55
 TERAPIE
Cognitivo-Comportament.
Assertivita'
Biofeedback
Neurofeedback
 DISTURBI
Alzheimer
Attacchi di panico
Autismo
Cefalea Tensiva/Emicrania
Depressione
Dist. Iperattiv./Attenzione
Disturbi alimentari
Disturbi d'ansia
Disturbi d'ansia
post traumatico da stress
"Fui stuprata quando avevo 25 anni. Per molto tempo parlai dello stupro come se fosse accaduto ad un’altra persona. Ero assolutamente consapevole che era successo a me, ma ero svuotata dai sentimenti" . "Iniziai ad avere dei flashback. Arrivavano improvvisamente come una secchiata d'acqua. Ero terrorizzata. Improvvisamente mi trovavo a rivivere la violenza e ogni istante era allarmante. Non ero consapevole di niente attorno a me, mi sentivo come in una bolla, come se galleggiassi ed era pauroso. Avere un flashback può mandarti fuori di testa". "La violenza avvenne il weekend prima del Giorno del Ringraziamento e non riesco a capacitarmi dell'ansia e della paura che provo ogni anno all'anniversario di quella data. È come se avessi visto un lupo mannaro. Non riesco a rilassarmi, non riesco a dormire e non ho voglia di stare con nessuno. Mi chiedo se sarò mai libera da questo terribile problema" . Il Disturbo Post-Traumatico da Stress (PTSD) è una condizione debilitante che può svilupparsi in seguito ad un evento terrificante. Spesso, le persone con il PTSD lamentano pensieri e ricordi spaventosi delle loro traversie, si sentono svuotati emotivamente, soprattutto con le persone a cui prima erano legate . Il PTSD fu portato per la prima volta all'attenzione del pubblico dai veterani di guerra, ma può essere la conseguenza di molti altri eventi traumatici. Questi includono aggressioni violente come rapine, stupri o torture; essere rapiti o essere tenuti prigionieri; abusi nei confronti di bambini; gravi incidenti d'auto o disastri ferroviari; disastri naturali come inondazioni o terremoti. L'evento che scatena il PTSD può essere qualcosa che minaccia la vita della persona o la vita di qualcuno a lei vicino. Potrebbe anche essere un evento a cui si è assistito, come ad esempio stragi o distruzioni dopo il bombardamento di un edificio o un incidente disastroso. Qualunque sia l’origine del problema, molte persone con il PTSD rivivono ripetutamente il trauma sotto forma di incubi e ricordi disturbanti durante il giorno. Possono anche esserci altri disturbi del sonno, la sensazione di essere staccati dalla realtà, intorpiditi o di trasalire facilmente. Chi presenta un PTSD può perdere interesse per le cose che abitualmente amava e avere dei problemi nelle relazioni interpersonali. Può sentirsi irritabile, essere più aggressivo/a di prima, o anche violento/a. Tutto ciò che ricorda il trauma può risultare molto stressante sino a provocare l’evitamento di quei luoghi o quelle situazioni che riportano mentalmente al trauma. Gli anniversari dell'evento traumatico sono spesso difficili da affrontare. Il PTSD affligge circa 5.2 milioni di adulti Americani e le donne sono maggiormente a rischio di sviluppare il PTSD rispetto agli uomini. Il disturbo può presentarsi a qualsiasi età, compresa l’infanzia e vi sono alcune prove che la vulnerabilità al PTSD può derivare da una certa predisposizione famigliare. Il disturbo è spesso accompagnato da depressione, abuso di sostanze, o uno o più disturbi d'ansia. Nei casi gravi, le persone possono avere problemi lavorativi o di socializzazione. In generale, i sintomi sembrano essere più gravi se l'evento che li ha causati è stato deliberatamente messo in atto da un’altra persona, come uno stupro o un rapimento. Eventi quotidiani possono suscitare rimandi al trauma e scatenare immagini intrusive o flashback. La persona che sta vivendo un flashback, che si presenta sotto la forma di immagini, suoni, odori, o sentimenti, può perdere il contatto con la realtà e credere che l'evento traumatico stia accadendo di nuovo. Non tutte le persone traumatizzate sviluppano un PTSD, o l'esperienza del PTSD, in modo completo. Il PTSD è diagnosticato solo se i sintomi durano per più di un mese. Solitamente coloro che sviluppano il PTSD iniziano a manifestare i sintomi nell’arco dei tre mesi successivi all'evento traumatico e il decorso del disturbo è variabile. Alcune persone si riprendono dopo 6 mesi, altre hanno sintomi che durano molto più a lungo. In alcuni casi la condizione può diventare cronica. Occasionalmente la patologia non si manifesta che dopo anni dall'evento traumatico. Le persone con il PTSD possono essere aiutate dai farmaci e da una psicoterapia specificamente mirata.
Tipologia di disturbo
ansia generalizzata
attacchi di panico
fobia sociale
fobia specifica
ossessivo compulsivo
post traumatico da stress

dott. Claudio Pascucci
Via C. Battisti, 21
83055 Sturno (Avellino)
Tel. 0825.448942

studio@claudiopascucci.it

Il dott. Pascucci riceve dal lunedi al venerdi dalle ore 9:30 alle ore 13:00 e dalle ore 16:00 alle ore 20:00.

E' richiesta la prenotazione chiamando il numero 0825.448942
dott. Clauidio Pascucci © 2009 - Informazioni legali e termini d'uso